Vita

Osiamo. Sogniamo. Viviamo nel 2017

Tra poche ore diremo addio al 2016 e daremo un caloroso benvenuto al 2017!

Emozionati?

Io sììììì

Avere un blog è bello perchè noi bloggers possiamo esprimerci liberamente e allora ESPRIMIAMOCI! La prima cosa che mi viene da pensare è: “ma sono solo io l’unica emozionata per questo 20-17?” Ma sapete quante persone ho sentito dire “oddio già sarà un anno pietoso perchè il 17 porta sfiga”???

Tante! TANTE!

Sarà che a me il 17 piace tanto, ma soprattutto… se iniziamo un anno nuovo già pensando che porterà sfiga… come ci poniamo davanti ai prossimi 12 mesi? Semplicemente da sfigati.

Vi prego, non fatelo.

Ogni nuovo anno, ma anche ogni nuovo giorno, è una buona occasione per chiedere di più alla vita, chiedere il meglio a noi stessi e di noi stessi!
Il mio più grande ed affettuoso consiglio è quello di non accontentarsi, MAI.
Viviamo in una società che, (s)fortunatamente ci propone infinite possibilità di migliorare, di pretendere per noi e da noi il massimo, di ambire a realizzare i nostri sogni, di essere felici senza avere poi troppo. Quindi,

Non siamo ciechi, guardiamo.

Apriamo la nostra mente alle opportunità.

Sveliamo il nostro cuore alle persone e, se queste non ci accettano, allontaniamole e cerchiamo qualcuno che ci apprezzi per come siamo.

Sogniamo.

Osiamo.

Questi sono tutti incitamenti che, mettendoli per iscritto, in primis faccio a me stessa, perché guardo dietro a tutto questo anno trascorso e mi rendo conto che tante volte ho messo da parte quello che sono, che vorrei diventare, che vorrei fare per gli altri, e non c’è cosa più sbagliata!

Il 2016 è iniziato un po’ da schifo. Un capodanno bellissimo passato a casa di amici in tutona di pile, ma ricordo bene poi che il primo gennaio ero a pranzo con il mio ex e facevo progetti (da sola) sul dove andare insieme dopo la laurea, sul cosa fare dopo la laurea e sul suo viso leggevo l’apatia, l’indifferenza, il vuoto più totali.

Fino al 21 febbraio ho trascinato questa storia ormai a senso unico e poi ho detto basta. Ricordo di aver detto: “non voglio impegnarmi almeno fino a febbraio 2017”. Una settimanella dopo ho conosciuto un uomo che con me ha patito le pene dell’inferno ma ancora oggi ogni giorno riesce a farmi innamorare di lui anche a 100km di distanza. Un uomo che mi fa riempiere gli occhi di lacrime per quanto è meraviglioso anche ora che sto scrivendo di lui. Un uomo che mi ha totalmente rubato mente, anima e corpo. Un uomo che voglio tenermi stretto perché è uno di quegli “uomini che non esistono più”.

55

In tutto questo stavo scrivendo una tesi dal marzo precedente, che ho consegnato precisamente l’8 marzo per laurearmi il 6 di aprile. Questo è stato il primo (e forse l’unico) grande traguardo del 2016. Quello è stato un giorno che non dimenticherò mai. Leggevo negli occhi della mia relatrice l’orgoglio e la soddisfazione che provava nel presentare il mio lavoro, o mattone che sia, e vi giuro che la felicità è stata tanta.

Volevo partire per il Cammino di Santiago a Maggio, tanto che i miei amici per la laurea mi hanno regalato tutto l’occorrente, perfino una torcia, per partire e… BOOM.
Prima partita persa per me.
I miei genitori non mi lasciano partire, perché sono una donna e le donne non vanno in giro da sole. (ma se mi avete mandata 4 mesi in Australia da sola???)
Io non ho saputo reagire, e ho perso un sogno da realizzare.

A giugno sono andata a Londra da un mio amico. Belle sensazioni quelle di chi viaggia da solo, ma, scusatemi, io gli inglesi che si scaccolano, che ruttano e scorreggiano in giacca e cravatta tra i topi a Trafalgar Square e 25£ per Westminster senza poter fare foto e 22.5£ per la Tower of London che era completamente vuota non li ho per niente apprezzati hahahahah l’unica cosa che non mi ha deluso è stata la pioggia!

A luglio 20 giorni in Sicilia a fare un giro di parenti e luoghi splendidi. Ho scoperto posti che non avrei mai immaginato esistessero.

Ho ritrovato i cuginetti siciliani con cui si è stretto un meraviglioso rapporto e che spero di andare a trovare la prossima estate con Andrea. Mi azzardo a rifiutare un’offerta di lavoro a tempo indeterminato e sono stata bombardata dalle peggiori turbe mentali per averlo fatto.

Ma se non è quello che voglio, dicevo, perché devo accontentarmi?

Tornata a luglio, c’erano i miei amici e c’era Andrea ad aspettarmi, ma di nuovo ho tenuto più conto di quello che mi incitavano a fare gli altri piuttosto che quello che sentivo io e ho fatto tanto male a quell’uomo splendido… e a me. La pressione dei miei sul fatto che io non avessi un lavoro era così tanta che ho passato settimane intere a mandare curriculum ovunque e ad inizio agosto mi dicono che mi prendono a fare un lavoro che, oggi, posso dirvi non ha nulla a che vedere con l’offerta che mi avevano fatto.

Partite su partite perse.

Il terremoto ad agosto ha scosso casa ma ha scosso anche me, e ho ritrovato Andrea. Forse il secondo ed ultimo traguardo del 2016.

Da settembre ad oggi sono cambiate tante cose. Questo lavoretto mi ha permesso di fare dei viaggetti e di mettere da parte qualcosina, ma per tante cose mi ha fatto mettere in discussione tutto. I miei sogni, le mie aspettative, le mie ambizioni, i miei affetti. Tutto.
Guardo indietro e vedo che tante cose le ho fatte per gli altri e non per me. Abbiamo tutti un mondo che ci aspetta davanti, indipendentemente da età, sesso, religione!

Ecco perché dico di non accontentarci.
Ecco perché dico di mirare sempre in alto.
Ecco perché dico di essere grati, sempre, ma di pensare alla nostra felicità.

Sono grata a questo nuovo anno che arriva perchè so che posso fare la differenza. Ho tutte le carte in regola per farlo e voglio farlo. Voglio riuscirci, senza mai smettere di sorridere.okEd il vostro 2016 com’è stato? Che aspettative avete per il 2017?

Dai, fatemelo sapere con un bel commento! Con questo vi saluto e vi aspetto nel 2017!

BUON ANNO!

Comments (16)

  • Avatar

    Giulia

    Io mi sono laureata l’8 aprile 😀 quasi in contemporanea! Ti auguro un felice anno nuovo, spero tu possa realizzare tutti i tuoi desideri!

    Reply

    • Avatar

      home.luggage.blog

      Uh guarda che casualità eheheheh altrettanto a te ❤

      Reply

  • Avatar

    Sara

    Buon anno ?

    Reply

    • Avatar

      home.luggage.blog

      Buon anno a te e grazie di essere passata ❤

      Reply

      • Avatar

        Sara

        Grazie ?mi piace davvero tanto il tuo blog ?

        Reply

        • Avatar

          home.luggage.blog

          Grazieeee ?? io tutta rossa 🙂 grazie davvero!!

          Reply

  • Avatar

    Silvia - The Food Traveler

    Guarda io mi sono laureata talmente tanto tempo fa che nemmeno mi ricordo che giorno fosse 😉 Comunque nemmeno per me il 2016 è stato uno degli anni più fortunati, per cui direi che posso lasciarlo andare via ben volentieri e – come suggerisci tu – sperare in un 2017 migliore.
    Auguri per tutto: il lavoro, l’amore, il blog (che mi piace molto!).
    P.S.: sai che anche a me piacerebbe molto fare il cammino di Santiago? Temo però di non farcela a livello fisico, mi immagino di svenire su un sentiero isolato per il troppo caldo e la fatica 😉

    Reply

    • Avatar

      home.luggage.blog

      Ciao Silvia! Grazie del commento! Un mio amico l’ha fatto due anni fa, ormai, e mi ha assicurato che non occorre una preparazione particolare, eccezion fatta per il tratto sui Pirenei che è abbastanza ripido! Per il caldo, beh si risolve subito il problema! Basta partire in primavera o in autunno 😀
      Tanti auguroni anche a teeee 😀

      Reply

  • Avatar

    Na Nà wedding & events

    Grazie per essere passata dal nostro blog. A noi piace così tanto viaggiare, conoscere, scoprire, imparare…. il tuo blog non poteva che piacerci. A presto! Serena e Karina ??

    Reply

    • Avatar

      Dona

      Grazie ragazze!! Anche a me il vostro blog è piaciuto tantissimo! Adoro i matrimoni 🙂 mi piacerebbe fare quello che fate voi eheheh

      Reply

      • Avatar

        Na Nà wedding & events

        Grazie mille, in effetti ci divertiamo tanto. A noi piacerebbe poter viaggiare tanto come te, ma in questo momento abbiamo di bebè ? ? E stiamo un pochino prendendo le cose con calma.

        Reply

        • Avatar

          Dona

          Tempo al tempo 🙂 nessuno ci corre dietro 🙂

          Reply

  • Avatar

    celapossiamofare

    Grazie per il tuo seguimi, a presto:)

    Reply

    • Avatar

      Dona

      grazie a te di esser passato!

      Reply

  • Avatar

    mattinascente

    Siamo sulla stessa lunghezza d’onda: senza un sogno da inseguire, un amore da coltivare … chi ci farebbe alzare alla mattina?!? Età diverse, sogni diversi, ma sempre e comunque sogni. Un saluto.

    Reply

    • Avatar

      Dona

      Grazie! Apprezzo molto le tue parole! Sogni e amore sono due delle poche cose che tengono vivi, si!!

      Reply

Leave a comment

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.