Il mio primo mercatino di Natale: Riquewihr

Vi ricordate che avevo già lasciato un piccolo spoiler sul #Wanderlust Tag del viaggio che avrei fatto a breve verso i mercatini di Natale dell’Alsazia?

dsc_0389

Beh… La storia di questo viaggio è abbastanza traviata… Inizialmente avevamo scelto un viaggio organizzato per stare rilassati e tranquilli che ci portava a visitare il Castello di Neuschwanstein, Augusta e Rothemburg ma purtroppo, dopo l’ultimo scossone di terremoto di ottobre, tanti si sono ritirati e hanno cancellato la partenza da San Benedetto del Tronto. Così abbiamo scelto di ripiegare sui borghi alsaziani! Secondo me abbiamo fatto un’eccellentissima scelta! Senza contare che secondo la Lonely Planet, l’Alsazia è la Top Region francese da visitare!

Le parole di John Egan descrivono l’Alsazia perfettamente:

Alsace is in eastern France on the Rhine River border with Germany. It is unquestionably spectacularly beautiful. A very special combination of history, culture, scenery, and especially food and wine makes it one of the most delightful places to visit in all of Europe.” e io sono tanto grata di aver avuto la possibilità di ammirare tanta unicità!**

dsc_0518

dsc_0508

dsc_0411

Va bene come assaggino?

Ringrazio Birraioli.it per la fantastica organizzazione del viaggio, ci rivedremo sicuramente Roberto! Il tour ci ha portato in prima mattinata a Riquewihr, poi a Colmar ed infine a Strasburgo.

Oggi iniziamo col primo paesino, Riquewihr!

Riquewihr è un romanticissimo, piccolo paesino con soli 1273 abitanti membro dell’associazione Les Plus Beaux Villages de France, ossia “I più bei paesini di Francia”! E, nonostante io non abbia girato poi molto la Francia, credo davvero che lo sia!

dsc_0520

Abbiamo attraversato tutta l’Italia, tutta la Svizzera e costeggiato tutta la parte orientale della Francia per arrivare nel cuore medievale tra i Vosgi e le pianure con distese immense di viti alsaziane! Per questo motivo e per dei fantastici, fantastici, fantastici vini si è aggiudicato il titolo anche di «The Gem of the Alsace Vineyards», la gemma dei vigneti d’Alsazia!

Le strade lastricate si insinuano in ogni dove, percorrendo questo borghetto e lo spettacolo è davvero mozzafiato!

15697682_10211855431810341_7938947221833826091_n

15698210_10211855429810291_3601896179578705881_n

Decorazioni natalizie in ogni dove che danno un tocco magico all’atmosfera con canzoncine, “macarons”, che per loro sono squisitissimi biscotti a forma di meringa al cocco, e fumi di vini bollenti!

dsc_0571

dsc_0567

dsc_0554

15822961_10211855424530159_3187544699012157281_n

dsc_0544

Le facciate delle case a graticcio sono in arenaria e tante travi a vista in legno si incrociano per sostenere la struttura a formare un equilibrio architettonico perfetto! Colori sgargianti si alternano nei vicoli e sembra che non si finisca mai di fotografare!

dsc_0400

dsc_0483

dsc_0516

dsc_0471

dsc_0443

Se siete fortunati, troverete dei portoncini aperti che mostrano dei deliziosi cortili interni, scale in legno, con balconi e finestre decorati con fiori, pozzi e fontane che sembrano riportare indietro nel tempo… stupendo!

dsc_0546

dsc_0545

Dato il freddo gelido, per poter visitare questo museo all’aria aperta ci siamo regalati due bicchierini di vin chaud rouge et blanc (vino caldo rosso e bianco), e anche un triste lutto sul mio francese che è ridotto a segnali di fumo indiani! Devo rimediare!

15822843_10211855426450207_6911782708294637404_n

Abbiamo allogiato per due notti in un hotel meraviglioso, l’Ecu d’Or di Gresswiller e l’accoglienza è stata d’eccellenza! Tipicamente anni 70, con moquette e pareti rosse, ovunque c’erano decorazioni natalizie e cuori, cuori, cuori! Le cene sono state sublimi e tradizionalissime!

La prima sera antipasto con salumi e verdurine tipiche e secondo piatto di anatra con crauti in agrodolce.

Delizioso.
15822799_10211855433490383_6766784070594789097_n

La seconda sera… beh… qui abbiamo sbagliato a pranzo! Giustamente i nostri compagni di viaggio avevano chiesto cosa avremmo mangiato a cena… noi abbiamo preferito la sorpresa… e la sorpresa è stata una tradizionalissima pizza alsaziana non proprio light che abbiamo mangiato anche a pranzo!

Una pizza molto sottile che ricorda la focaccia ligure con panna acida, cipolla e pancetta come se piovesse! Le varianti in hotel sono state con funghi, brie, mele e cannella.

La colazione invece è stata un trionfo della cultura francese! Croissant e pain au chocolat, baguette, marmellata e burro, burro burro!

Sapevate che queste tipiche casette medievali di Riquewihr, così come quelle di Colmar, sono state d’ispirazione per disegnare il borgo dove viveva la principessa Belle de La Bella e la Bestia? Per Hayao Miyazaki ed il suo Il castello errante di Howl? Sapete che Cesare Cremonini ci ha girato il video della sua “Maggese”?

dsc_0495

Il prossimo paesino di cui vi parlerò è situato ad una decina di chilometri da Riquewihr ed è Colmar…

A presto!

**“L’Alsazia è sulla Francia orientale, lungo il confine con il fiume Reno con la Germania. È inquestionabilmente, spettacolarmente bella. Una profonda, speciale combinazione di storia, cultura, paesaggi, e soprattutto cibo e vino, la rende uno dei più piacevoli luoghi da visitare in tutta Europa.”

Comments (8)

  • Avatar

    rugby835

    Fai venire sempre voglia di partire con i tuoi racconti!

    Reply

    • Avatar

      home.luggage.blog

      Grazieeee cuoreee

      Reply

  • Avatar

    Sara

    Wow ma è bellissimo, sembra di essere in un paesaggio fiabesco

    Reply

    • Avatar

      home.luggage.blog

      Proprio così!!! Grazie di essere passata 🙂

      Reply

  • Avatar

    Silvia - The Food Traveler

    Sembra il paese delle fiabe, capisco che abbia ispirato la Bella e la Bestia 🙂 Le case sembrano di marzapane, cioccolato e glassa. Spero di vedere questi posti bellissimi prima o poi!

    Reply

    • Avatar

      home.luggage.blog

      Verissimo! Dal vivo ti danno l’idea che si possano mangiare o che siano morbidosissime 🙂

      Reply

  • Avatar

    Giulia

    Bellissimo, sembra uscito da una fiaba! Buon anno!

    Reply

  • **Il mio secondo mercatino di Natale: Colmar** – My Home Is a Luggage

    […] Alsazia […]

    Reply

Leave a comment

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.