Oggi inauguro la sezione “Provati per te” con uno dei Motel più belli che io abbia mai visto. Prima, però, un po’ di pathos!

Ultimamente ho degli incontri ravvicinati del terzo tipo con l’Irlanda.

Se sei un viaggiatore/trice seriale come me, ti sarà sicuramente capitato di vivere quella sensazione.

La sensazione di voler raggiungere quella meta che desideri da sempre. Quella che ti vuol far respirare un’aria che non hai respirato prima. Quella che vuole farti riempire gli occhi di commozione per qualcosa che non hai mai visto prima. Ecco, questo è quello che succede a me più o meno da tutta la vita, per l’Irlanda.

Torno da un viaggio e sogno le scogliere di Moher. Disfo la valigia e penso di prendere al volo lo zaino ed il primo volo disponibile.

Non so perché è così. All’università ho seguito il corso di filologia celtica, in cui abbiamo studiato la scrittura ogamica, le saghe irlandesi e abbiamo tradotto dal gaelico dei testi. Sarà per questo? Sarò ossessionata?

Chi può saperlo…

Fatto sta che in tutto questo clima eccitazione per le terre irlandesi, la mia calda estate in ufficio è stata una sfida continua a non partire appena possibile.

-Galway Girl di Ed Sheeran che si riproponeva di continuo alla radio.
Foto di amici che partivano per Dublino.
Instagram che mi bombarda con centinaia di foto di tour al Killarney National Park.

Una meravigliosa sofferenza!

L’Irlanda è dietro casa, eppure non ci sono mai stata. Non ancora.

La mia Irlanda: il Claddagh Motel&Suites

L’unico incontro ravvicinato che ho avuto con lei è stato negli USA. Assurdo, vero?

Nel 2009 lungo il viaggio on the road sulla West Coast, ho scoperto il Claddagh Motel & Suites.

Fonte web

Uno S P E T T A C O L O.

Una freddissima sera di luglio, immersi nella nebbia più fitta, è sbucata una scritta verde al neon: VACANCY.

Claddagh vacancy

Stanchi ed infreddoliti ci siamo fermati. Come da routine, scendiamo io e mamma per chiedere una stanza per 4 persone e poi…

Il tuffo nell’Irlanda in USA

Shamrocks, o trifogli irlandesi, ovunque!

Claddagh reception

Arriva Alex, il proprietario, e ci accoglie come se fossimo stati suoi parenti! Prova ad indovinare da dove veniamo e, quando scopre che siamo italiani, impazzisce di gioia! Con un sorriso immenso inizia ad urlare “Daino Zaff! Pala Rassi!”. Ci fa capire che si riferiva al calcio e mia madre capì subito: parlava dei mitici Dino Zoff e Paolo Rossi!

Claddagh Alex

La cravatta è stato un tocco di classe!

Servizi e arredamento

Le stanze sono tutte decorate in stile Irish cottage e sono veramente deliziose.

Claddagh motel

Greche, pizzi, biancheria, lenzuola e trapuntini tutti fioriti con colori pastello delicati che si alternano.

Claddagh stanza

io al Claddagh

Sono dotate di tutti i comfort, oltre che di ottimo gusto Irish nell’arredamento. Puoi trovare la classica macchina per il caffè o il tè, asciugacapelli, frigo, TV, aria condizionata e Wi-Fi.

 

Per vedere qualche altra foto, clicca qui.

Lo spazio circostante offre una piscina, lettini e sdraio dove potersi rilassare. Si può raggiungere lo Scenic Glen Cove con una splendida visuale sull’isola di Penobscot Bay, grazie ad un accesso privato su Clam Cove e la spiaggia.

Claddagh giardino

La colazione si fa dietro la reception, ossia dietro al piccolo museo dedicato all’Irlanda.

Claddagh colazione

Claddagh reception

Da provare gli Irish scones e l’Irish breakfast tea, in compagnia di Alex che racconta tante belle storie sulla sua terra!

Le foto sono pessime, lo so. Son pur sempre del 2009 🙂

Indicazioni

Se sei on the road nei paraggi, rinuncia per una volta al classico motel americano e vivi un po’ d’Irlanda americana.

Al Claddagh Motel & Suites
1038 Commercial Street, Rockport, ME 04856

http://www.claddaghmotel.com/motel

Comments (2)

  • Avatar

    Antonietta

    Nostalgia forever ?

    Reply

    • Avatar

      Dona

      🙂 grazie del commento!

      Reply

Leave a comment

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.