Chi sono io? Una Vita in Valigia: vita e viaggi

Chi sono io?

Una Vita in Valigia è il mio mondo

Mi chiamo Donatella D’Anniballe, vivo a San Benedetto del Tronto nelle Marche e avevo 24 anni quando ho aperto questo blog. Ora, a 26, mi rendo conto che il divertimento è diventato profonda passione e voglio tramutarla in lavoro.

Ayers Rock. Australia 2013

Sono estremamente curiosa, appassionata di cultura, storia e lingue. Sono una perfezionista solare ordinata nel suo disordine. Sono anche una disoccupata nel tempo libero.

Ho una laurea in lingue conseguita presso l’Università di Macerata con una tesi magistrale in Letteratura Angloamericana su una traduzione sperimentale di un poema epico americano. Puoi visualizzare la mia tesi triennale qui e magistrale qui.
Per questa grande passione, ora faccio traduzioni freelance private e su Translated.

Gli USA occupano un posto speciale

Dopo i tanti viaggi on the road fatti dal 2008 e cinque anni a studiare americanistica, affermo con estrema certezza che gli Stati Uniti sono una parte di me.

Punalu’u, Hawai’i 2014

Dichiaro solennemente di essere una sognatrice compulsiva che ogni giorno idealizza nuovi viaggi e nuovi progetti. Per questo mi sento sempre dire dalla mia famiglia o dal mio compagno di vita e avventure, Andrea, che ho bisogno di mille vite per fare tutto quello che ho in mente di fare.

Chi sono veramente?

Il mio ritratto più fedele però è quello di una viaggiatrice nel DNA.

Ho il sangue di nonni e genitori che hanno viaggiato per incontrarsi. Il mio nonno materno era siciliano e ha incontrato mia nonna qui a San Benedetto del Tronto. Mio padre è abruzzese e ha incontrato mia madre all’Università a Bologna. Andrea, anche lui è abruzzese (coincidenze?) e ci siamo incontrati per puro caso, viaggiando.

Valencia, Spagna 2015

La vita cambia, ma la valigia è sempre pronta

Anche oggi questa dipendenza dallo scoprire nuovi posti, nuovi angoli di paradiso terrestre è ancora viva. Purtroppo è “aggravata” da Andrea che accetta di accompagnarmi in ogni dove, perfino le più bizzarre proposte, ed è anche per questo che lo amo. Almeno una volta al mese osiamo visitare un posto nuovo o una mostra nuova!

Da qualche anno salto, salto e salto ovunque io vada mentre continuo a collezionare cartoline di tutti i posti in cui sono stata dal Messico 2003. Conto di incollarle tutte su un planisfero che disegnerò lungo un’unica parete nella nostra futura casa.

Gratitudine per i viaggi

Devo immensa gratitudine a Mario e Antonietta, i miei due fantastici genitori. Da quando avevo 1 anno ho girato il mondo, perché secondo loro “viaggiare è importante e apre la mente”. Ogni week end scoprivamo nuovi paesetti italiani e almeno una volta l’anno l’estero.

Firenze, Italia 2016

Amo il mondo e amo immortalarlo con mille scatti. Con la fotografia sul mio profilo Instagram cerco di far parlare quell’unica sensazione delle nuove culture, tradizioni, storie e vite. Quello a cui miro in ogni mio articolo è far sentire e conoscere al lettore  con le mie parole le realtà che vivo.

Adoro assaggiare tutti i cibi tradizionali di ogni luogo che visito. Per questo il mio motto è:

volo e dormo a poco, per vedere e mangiare di più!

L’unica cosa che voglio per il mio futuro è di vivere felice, viaggiando.

Comments (15)

  • Avatar

    sabrina barbante

    inizio subito a dare un’occhiata ai tuoi viaggi! abbiamo in comune un gene malato, Sis! 😉

    Reply

    • Avatar

      Dona

      Ma credo lo stesso anche io 😀
      ps. Non spaventarti se frughi più indietro… tra gli articoli potrebbe esserci qualche scempio anti-bloggers eheheh

      Reply

  • Avatar

    La Folle

    Che bella presentazione! Se mai avrò figli anche io voglio farli viaggiare, io non ho avuto questa splendida opportunità ma la penso come i tuoi genitori 🙂

    Reply

    • Avatar

      Dona

      Grazie mille del commento 😀 i viaggi sono la linfa vitale dell’anima secondo me 🙂

      Reply

  • Avatar

    Agnese - I'll B right back

    Adoro la tua presentazione, brava!! Traspare tutto il tuo entusiasmo 🙂 E mi sa che abbiamo anche un po’ di cose in comune!! Appena ho tempo spulcio bene il tuo blog, che mi sembra già nelle mie corde. Evviva!! 🙂

    Reply

    • Avatar

      Dona

      Grazie mille! E’ davvero un piacere leggere le tue parole! Lo sto riprendendo in mano dopo tanto tempo e devo ancora sistemare tante cose, quindi non spaventarti di eventuali strafalcioni che potresti trovare in giro eheheh 😀 grazie ancora! Passerò da te molto presto 😀

      Reply

  • Avatar

    Lucrezia & stefano - in world's shoes

    Bello fare la tua conoscenza! Ti seguiremo con piacere! 🙂

    Reply

    • Avatar

      Dona

      Grazie! Lo apprezzo molto e ricambio 🙂

      Reply

  • Avatar

    Girovagandoconstefania

    Io invece ho iniziato a viaggiare solo da pochi anni 🙁 Sei piena di entusiasmo, brava 🙂

    Reply

    • Avatar

      Dona

      Credo fermamente di poter affermare che non è mai troppo tardi per iniziare 🙂 basta essere pronti ad accogliere le mille sfumature che questo mondo ha da offrire, gioirne e goderne per imparare sempre cose nuove 🙂 grazie mille di essere passata e delle tue docissime parole!

      Reply

  • Avatar

    Georgia

    Ciao! Bello conoscerti! Capisco a pieno la tua passione per gli States 😉
    Georgia – vieniviaconme travelblog

    Reply

    • Avatar

      Dona

      Eheheh anche tu US addicted eh? Dovrei scriverne di questa sorta di dipendenza da America eheheh

      Reply

  • Avatar

    In viaggio con Dorothy

    che bello leggere un po’ di te! complimenti per gli studi e per lo sguardo curioso verso il mondo! ti seguivo già su instagram e sono contenta di aver scoperto un po’ di più su chi c’è dietro a quelle belle foto che raccontano di viaggi! continua così! io ne ho 30 di anni, e ancora non mi sono fermata! viaggiare da dipendenza, ti crea aspettative giganti riguardo ogni singolo giorno…chi è abituato a scoprire, ad immergersi in qualcosa di nuovo ogni giorno, farà sempre fatica a trovarsi a suo agio nella routine di una vita piena di certezze! per questo non bisognerebbe mai soffocare le proprie passioni, ma coltivarle senza preoccuparsi se la nostra strada potrà sembrare diversa dalle altre…ogni strada è diversa e ogni persona ha la sua!

    Reply

    • Avatar

      Dona

      Wow che belle parole! Grazie immensamente! Davvero mi hai fatto venire i brividi per l’emozione… è proprio vero! Viaggiare è vivere ogni giorno con un cuore sempre più grande e aperto alla conoscenza e al sapere! Grazie 🙂

      Reply

  • - Una vita in valigia

    […] Ciao, sono Donatella e mi piace definirmi “una viaggiatrice nel DNA“. Sono una sognatrice compulsiva drogata di tè verde che adora mangiare, saltare e scattare foto. Sono anche laureata in lingue con un debole spropositato per gli Stati Uniti ed innamorata di tutto ciò che c’è di bello nel mondo. Scopri di più qui… […]

    Reply

Leave a comment

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.